Loa marketing & The Power House 

Ci mettiamo il sorriso

La nostra esperienza a servizio del Team

Roberto, LOA Marketing Milano - Livorno: 

"Cercavo lavoro in Inghilterra e tra gli annunci ho letto: "Marketing e comunicazione, senza esperienza, "formiamo noi, comincia subito!". Era il mio!

Ho iniziato sul campo a Birmingham. Il problema con la lingua e la mia poca pazienza, hanno reso le vendite un po' complicate. Ma grazie alla mia testardaggine ho imparato. Ho seguito tutto il programma di avanzamento in business in Inghilterra, continuando a sognare di tornare in Italia.
Nel 2006 ho avuto la possibilità di iniziare una bellissima avventura a Roma. Sono rimasto per un anno e mezzo e poi ho deciso di spostarmi a Bologna per iniziare la mia avventura in solitaria.
Nei 5 anni trascorsi a Bologna i risultati sono stati strabilianti, tantissimi test con clienti diversi, tantissime esperienze e soprattutto la formazione di sei futuri Owner.
A settembre del 2013, decido di ripartire: Milano. Ricomincio in una grande città una nuova avventura, per rimettermi nuovamente in gioco.

Amo questo business per l'opportunità: puoi iniziare senza alcuna esperienza e crescere in base ai tuoi obiettivi; per la formazione: c'è sempre a disposizione qualcuno da cui imparare, ed è sempre gratuita, per le persone meritevoli; per i viaggi: ho visitato tutta l'Europa, perché si è parte di un gruppo internazionale; per l'autonomia: dipendi solo da te stesso e dal tuo impegno, non da altre persone; per l'ambiente: puoi vivere la giornata con persone giovani, positive e motivate, in maniera poco formale, divertendoti, essendo te stesso.


"Serve un sogno per creare un'idea di successo, servono persone per trasformare i sogni in realtà." 

Simone, TTP Marketing - Milano.

"Prima di entrare nel business ero un consulente per un'azienda che forniva utenze (contratti di luce, gas, internet ecc.). Dopo un anno e mezzo di percorso decisi di cambiare completamente la mia vita, mi sentivo di valere tanto, ma le promesse di crescita che mi erano state fatte non si sono mai tramutate in qualcosa di concreto, solo parole, solo chiacchiere. Il mio primo giorno di lavoro sono andato sul campo con il mio leader/owner Roberto e appena mi sono messo la pettorina mi sono sentito subito a disagio. La meccanica, le distanze, tutti quei no, mi hanno bloccato. Il mio primo giorno non presi neanche la pitch in mano una volta, rimasi bloccato con la schiena appoggiata contro il muro di fianco allo stand. Dopo un'ora e mezza completamente immobile mi inventai una scusa perché volevo andarmene a casa, della serie: «Roby mi fa male la testa, devo andare all'allenamento e devo riflettere sul fatto se sia il lavoro giusto per me!». Sul treno, ritornando pensai a tante cose, ma pensai, soprattutto, che non potevo dichiararmi sconfitto senza averci provato, allora decisi di impegnarmi fino alla fine dei 10 giorni di prova previsti. Il mio secondo giorno feci un'adesione. Alla terza settimana diventai coordinatore, dopo 11 settimane coordinatore di squadra, dopo 8 mesi assistant owner e dopo un 15 mesi completai il percorso per qualificarmi Owner.

Di questo business adoro tutto. La prima vera cosa che ho amato sono state le persone, per la prima volta in un ambiente di vendita ho avuto la sensazione di sentirmi valorizzato, supportato e considerato come una persona e non come un venditore. Il fatto di sentirmi tutte le sere, di darmi responsabilità, ma, soprattutto, di chiedermi quali fossero i MIEI obiettivi e non presentarmi solo quelli «aziendali». La possibilità di crescere, senza pregiudizi e preferenze, solo merito. La possibilità di condividere e chiedere a qualcuno con più esperienza dei consigli per fare meglio. Soprattutto l'umiltà delle persone, non importa se un ragazzo al primo giorno chieda consigli ad un vicepresidente, ognuno se vuole andarsi a prendere qualcosa potrà ottenere tutto. Cose che adoro del nostro business sono le persone che ti accompagnano in questo viaggio Paola, Arety and the boss Roby.  

"Fai quello che ami e non lavorerai un solo giorno della tua vita"

Antonio, ATENA GROUP - Milano 

Dopo la laurea in Scienze Internazionali Diplomatiche, l'inizio nel business è stato il mio primo vero lavoro. Prima aiutavo i miei nella tabaccheria di famiglia, convinto di non amare un lavoro a contatto col pubblico. Fortunatamente mi sbagliavo, ma sono il classico esempio di persona che inizia in questo business esclusivamente per la tematica.
Di certo è stato un percorso esaltante. Sono cresciuto umanamente prima ancora che professionalmente, mi sono innamorato sempre di più di tutti gli aspetti del nostro lavoro, accettando di conseguenza in totale serenità gli alti e bassi tipici di ogni percorso di lavoro e di vita. Devo ringraziare tutte le persone che sono state coinvolte in questa fantastica storia, a partire ovviamente dal promoting Owner Roberto e Arety i primi a credere in me senza mai smettere di darmi supporto e fiducia. Diventare Owner è solo una tappa. Ora oltre a godermi la promozione voglio imparare questo nuovo ruolo sempre meglio e per il futuro dare la stessa opportunità a chi avrà la voglia, l'ambizione e la giusta determinazione.

Amo questo lavoro perché racchiude tutti gli aspetti che si possono desiderare: ambiente, onestà, trasparenza e formazione costante con lo scopo di migliorarsi sempre, il tutto condito dal fattore umano che resta la cosa più importante. Questo aspetto mi ha convinto ad investire testa, cuore e gambe al 100% in questo mondo, convinto di poter essere ambiziosi rimanendo comunque se stessi, liberi di non dover diventare qualcun altro.

"Ogni traguardo è un inizio!"

Paola e Arety , Milano.

" Abbiamo seguito percorsi formativi e lavorativi molto simili ma la cosa che più ci accomuna è la soddisfazione di accompagnare le persone che inseriamo in azienda nei loro percorsi di crescita." 


 Paola e Arety affiancano e supportano il team. Seguono tutti gli aspetti burocratici e amministrativi. 

"Se qualcuno ti chiede di fare un miglio insieme, tu fanne due."

Mario Pitagora, Milano

Pet Therapy Specialist.

"Nessuno può essere saggio a stomaco vuoto."